Le Cascate dell’Iguazú, una delle Sette meraviglie del mondo, sono un insieme di ben 275 cascate formate dall’omonimo fiume che crea un confine naturale tra la provincia argentina di Misiones e lo stato brasiliano di Paraná. Le cascate si estendono per circa 2,7 chilometri, superando di ben quattro volte quelle del Niagara. Dell’intero sistema, la cascata più imponente e alta è la Garganta del Diablo, che segna il confine tra Argentina e Brasile.

argentina cascate iguazú cosa vedere escursioni

Le cascate fanno parte del Parco nazionale dell’Iguazú in Argentina e del Parco nazionale dell’Iguazú in Brasile. Entrambi i siti sono patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, rispettivamente dal 1984 e dal 1986. Il periodo migliore per visitare le cascate, caratterizzate dal clima subtropicale umido, è quello intermedio tra estate e inverno.  

argentina cascate iguazú cosa vedere escursioni

Si deve anche tener conto che durante il periodo delle piogge le cascate sono colme d’acqua, mentre in inverno la portata d’acqua è minore. Per rendere accessibile la visita alle cascate dell’Iguazú, sia del lato argentino che da quello del brasiliano, sono state allestite delle passerelle e dei cammini che consentono di entrare in contatto con la meravigliosa natura e la fauna del parco.

argentina cascate iguazú cosa vedere escursioni

argentina cascate iguazú cosa vedere escursioni

In Argentina c’è la parte più grande del del parco dell’Iguazú. Al suo interno è stata creata una vasta rete di passerelle suddivisa in diversi sentieri. C’è il Sendero Verde, pianeggiante e facile da percorrere, che conduce alla scoperta della foresta pluviale. Il Paseo Inferior è la passeggiata che, con un circuito circolare, dalla fine del Green Trail conduce alle prime cascate del parco: Dos Hermanas, Ramirez, Chico, fino alla bellissima cascata di Bosetti. 

salto di Bosetti

Il Paseo Superior è la passeggiata superiore che passa sopra le cascate. Seguendo il percorso si raggiunge un ponte che passa sopra al fiume e porta alla seconda cascata più grande dell’intero sistema, quella di San Martin. Garganta del Diablo Trail è il sentiero che porta alla cascata più imponente del parco: la Garganta del Diablo.

Garganta del Diablo

Per spostarsi all’interno del parco si può utilizzare anche il treno ecologico della Giungla, progettato per essere a basso impatto ambientale. È possibile, inoltre, prendere parte ad un safari in barca sotto alle cascate dell’Iguazú. Il safari si può fare da entrambi i lati delle cascate, sia argentino che brasiliano. 

Treno Ecologico della Giungla

Anche il lato brasiliano del parco dell’Iguazú vanta diverse passerelle che, passando tra la natura, conducono fino al centro delle cascate. In Brasile il sentiero è lungo 1.200 metri e la passeggiata è semplice. Alla fine del percorso si raggiunge la Garganta del Diablo, alta ben 90 metri. Inoltre si possono percorrere il Poço Preto Trail e Bananeiras Trail, due sentieri lunghi rispettivamente 9 e un chilometro. 

Per ammirare le cascate dal basso si può prendere parte ad un safari misto: un tour che inizia a bordo di un trenino scoperto e termina su un gommone che conduce il più vicino possibile alle cascate.

Colonia del Sacramento, il gioiello coloniale dell’Uruguay sul Río de la Plata

TI POTREBBERO INTERESSARE