I 125 chilometri a nord-ovest che la separano da Buenos Aires, srotolati nella Pampa argentina, sono solo l’inizio del viaggio nel cuore vibrante di San Antonio de Areco, il feudo dei gauchos. Si tratta di uno dei più antichi villaggi della zona, mentre la città, costruita intorno alla chiesa di Sant’Antonio da Padova, è nata il 23 ottobre 1730.

Arrivare a San Antonio in pieno giorno, preferibilmente tra le 12 e le 16, significa essere catapultati nella più iconica atmosfera di questa regione. Stradine ‘crude’ e deserte, dove gli abitanti si nascondo dietro gli spessi muri delle abitazioni per sfuggire al caldo afoso delle prime ore pomeridiane.

argentina san antonio de areco gauchos tradizione
Sant’Antonio da Padova

Chi, pensando alla siesta, non chiude gli occhi immaginando un’amaca appesa in un portico, sotto il sole cocente, con una musica lenta in sottofondo? Ebbene, San Antonio de Areco, con i suoi silenzi diurni, le piazzette assonnate e l’odore di asado che riempie le vie, è in tutto e per tutto un tuffo nella tradizione argentina, quella custodita dell’immaginario comune.

argentina san antonio de areco gauchos tradizione

Ovviamente, come sanno gli appassionati della cultura dei gauchos, questo villaggio riserva molto di più ai viaggiatori che lo esplorano. Qualcuno li definisce i cowboy contemporanei, per altri sono quanto di più vicino ai fieri butteri maremmani. In realtà, i mandriani della Pampa hanno un lungo passato di vagabondaggio e libertà.

argentina san antonio de areco gauchos tradizione

Giunti in America Latina dalla Spagna nel 1700, erano uomini felici con le loro chitarre, i loro cavalli e il mate. E per lunghi secoli la loro esistenza è trascorsa libera e serena. Nel 1900, però, iniziarono ad essere impiegati nella fattoria e quella libertà che era motto di vita andò perduta. San Antonio de Areco, la cui popolazione è composta per lo più da gauchos, è uno dei luoghi dove la cultura e la tradizione di questi meravigliosi pastori a cavallo sopravvive.

argentina san antonio de areco gauchos tradizione

Qui i turisti godono degli usi e costumi dei gauchos, lasciandosi affascinare dalle loro botteghe artigiane e dai loro piatti tipici. Il villaggio è famoso soprattutto per El Día de la Tradición, che cade il 10 novembre di ogni anno e che, nel fine settimana più vicino alla ricorrenza, prevede spettacoli equestri e parate a cavallo dei fieri gauchos. Il suggerimento, neanche a dirlo, è quello di visitare San Antonio de Areco nel periodo del Día de la Tradición per assistere ad una delle feste tradizionali argentine più affascinanti. 

Medellín, la Colombia risorta che incanta i turisti

TI POTREBBERO INTERESSARE