La chiamano la Venezia del Nord e il motivo è abbastanza ovvio: Bruges (o Brugge), è la meravigliosa città belga attraversata da un dedalo di canali navigabili, che serpeggiano tra affascinanti architetture gotiche e scorci da cartolina. Capitale delle Fiandre occidentali, Bruges è un concentrato di fascino e romanticismo fiabesco, una perla il cui centro storico, tra i più fotografati del nord Europa, è inserito dall’Unesco nella lista dei siti Patrimonio dell’umanità.

belgio bruges cosa fare cosa vedere

Circondato da un fossato ovale, il cuore cittadino è formato da un’esplosione di vicoli acciottolati che collegano piazze dominate da chiese storiche e antichi palazzi. Piazza del Mercato è il centro nevralgico di Bruges dove svetta il Belfort, la torre campanaria risalente alla prima metà del XIII secolo, famosa per il meccanismo dell’orologio, un carillon ancora funzionante composto da 47 campane. Non distante da quella del mercato c’è la tranquilla piazza di Burg dove si trova il magnifico palazzo comunale di Bruges, Stadhuis, uno dei massimi esempi dello stile gotico brabantino del Belgio.

Piazza del Mercato

Bruges è ricca di tesori, come la Madonna col Bambino di Michelangelo conservata nella Chiesa di Nostra Signora, l’imponente edificio visibile da ogni angolo della città e caratterizzato dalla torre in mattoni rossi alta ben 122 metri. La Chiesa di Nostra Signora, insieme alla Basilica del Sacro Sangue, è l’edificio religioso più importante della città, famosa anche per il Minnerwater, il Lago dell’Amore, intorno al quale si estende il grazioso parco che fa da porta d’accesso al Beghinaggio di Bruges.

Beghinaggio di Bruges

Unico sopravvissuto in città, il beghinaggio è un insediamento urbano tardo medievale tipico dei Paesi Bassi e della Vallonia. Fondato dalla contessa delle Fiandre Margherita di Costantinopoli, è un complesso di case costruito nel XII secolo intorno ad un giardino e a una chiesa per ospitare le suore laiche. Dal 1937 questa struttura ospita una congregazione di monache benedettine e un piccolo  museo di 4 sale. Il Groeningemuseum, invece, di sale ne ha 11 ed è la galleria d’arte più importante di Bruges: si trova nel quartiere Groeninge ed espone 6 secoli di arte fiamminga e tele del Rinascimento.

belgio bruges cosa fare cosa vedere

Una passeggiata per le viuzze di Bruges non può non prevedere una visita al Brouwerij De Halve Maan, il birrificio dove viene prodotta la storica birra risalente al 1564. La visita al museo è particolarmente consigliata per la parte conclusiva che si svolge sul tetto della fabbrica, dal quale si gode di un panorama incredibile della città. I più romantici non potranno fare a meno di regalarsi una crociera sui canali di Bruges: esperienza consigliata per scoprire nuove prospettive della città e dei suoi edifici.

belgio bruges cosa fare cosa vedere

Il tour in barca si snoda tra i bellissimi edifici del XII e del XV secolo, le case dei mercanti, il vecchio castello, il Belfort, la Chiesa di Nostra Signora. La crociera permette di ammirare l’architettura medievale di Bruges da un punto di vista autentico: quello vissuto da quanti, nei secoli, hanno utilizzato i canali per il commercio.

Lasciarsi ispirare da Sarajevo: cosa vedere nella capitale bosniaca

Tags

TI POTREBBERO INTERESSARE