Unico enclave britannico nella penisola Iberica, Gibilterra è un luogo unico nel suo genere. Affascinante e caratteristica, questo angolo di mondo non è spagnolo anche se, geograficamente parlando, rappresenta la penisola orientale che chiude il golfo d’Algeciras. Siamo nel profondo sud europeo, non distanti dalla costa marocchina, eppure a Gibilterra regna sovrana la tradizione britannica.

gibilterra cosa vedere come arrivare

Cosa vedere a Gibilterra? Una volta superato il confine con la Linea de Concepción, l’ultimo paese d’Andalusia in provincia di Cadice, ci si ritrova immersi nel microcosmo nato dalla fusione tra Spagna e Inghilterra.

Gibilterra, il cui passato è segnato da storie di colonizzazione, commercio e scambio culturale, porta con sé anche tracce della tradizione italiana, per la precisione genovese, e non mancano spunti dal Nord Africa. Insomma, si tratta indubbiamente di una città che dall’ampio respiro culturale dove non mancano le attrazioni da visitare, a cominciare dallo stretto che delimita il Mar Mediterraneo dall’Oceano Atlantico.

Colonne d’Ercole

Conosciuta anche come The Rock, Gibilterra è il perfetto punto d’incontro tra Mediterraneo e Oceano Atlantico. A conferma del fascino di questa cittadina basti pensare che proprio qui è  si trova una delle due Colonne d’Ercole (l’altra è in Marocco), i famosi confini del mondo antico.

Gibilterra sorge sulla punta più a sud della Spagna e una delle tappe immancabili è alla famosa rocca, il castello moresco unico testimone della dominazione araba e spagnola. Grazie alla funivia è possibile raggiungere la cima della  Rocca di Gibilterra dove un panorama mozzafiato e la presenza delle tipiche scimmiette saranno il momento culmine della visita.

gibilterra cosa vedere come arrivare
The Rock – immagine di repertorio

Nella zona a est della rocca si trovano il porto e la famosa riserva naturale dove si incontrato le scimmiette e i macachi tipici di Gibilterra. La presenza di questi animali, che sono un po’ le mascotte di Gibilterra, conferiscono quel sapore africano alla città. Proprio questo tocco esotico mette in risalto il contrasto con la centrale “Main Street”, la strada pedonale tipicamente inglese, che è uno dei simboli cittadini.

gibilterra cosa vedere come arrivare

A nord rispetto alla Rocca di Gibilterra si incontrano i Siege Tunnels, il sistema di gallerie scavate nella roccia dai britannici durante il XVIII secolo. L’incontro di culture che caratterizza Gibilterra è custodito nel Gibraltar Museum, il museo dove sono conservati i reperti spagnoli, arabi e britannici, oltre ai resti di una donna di Neanderthal di 100 mila anni fa.

Imperdibili anche le visite al giardino botanico di Alameda e alla meravigliosa grotta naturale St Michael’s Cave, utilizzata come palcoscenico per gli spettacoli teatrali.

St Michael’s Cave

Gibilterra è una meta imperdibile ma come arrivarci? La cittadina è raggiungibile su strada (bus e auto) da moltissime città della Spagna. Bisogna tener conto che attraversare il confine può comportare tempi d’attesa lunghi.

In alternativa si può lasciare l’automobile prima della dogana e proseguire a piedi o utilizzando gli autobus. Se si parte da Tangeri, invece, il mezzo più pratico è il traghetto. Chi preferisce volare deve tener conto che è probabile lo scalo nel viaggio fino a Gibilterra. 

Coimbra, ne vale proprio la pena. I suoi tesori e come raggiungerla

TI POTREBBERO INTERESSARE