Chiunque abbia contemplato lo spettacolo di Meteora ha pensato, almeno per un secondo, di trovarsi in un film fantasy… Le gigantesche formazioni rocciose si trovano in Grecia, sopra la città di Kalambaka, sul versante nord-occidentale della pianura della Tessaglia, e sopra molte di esse si ergono dei monasteri (le Meteore), che rimangono in equilibrio da secoli, avvolti dalle nuvole. Insomma, si tratta davvero di uno spettacolo fuori dal comune, annoverato nella top ten dei luoghi più belli e imperdibili del mondo.

grecia meteora kalambaka

Meteora, dal greco “in mezzo all’aria”, è un luogo magico, quasi mistico, importante centro della chiesa ortodossa, nonché rinomata meta turistica. Caratterizzata dalle numerose torri naturali, sulle quali si sono insediati i famosi monasteri, la zona è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Degli originari ventiquattro monasteri edificati in cima alle falesie di arenaria, attualmente solo sei sono ancora visitabili. Dopo anni di abbandono, le Meteore sono state in parte recuperate con un intenso lavoro di restauro. 

Agios Stefanos, Agia Triada, Gran Meteora, Varlaam, Roussanou e Agios Nikolaos: queste sono le sei Meteore ancora abitate e visitabili. Per secoli i monasteri erano raggiungibili solo con scale a pioli o con sistemi a carrucola. Risale al ‘900 la realizzazione di scale in muratura, o scavate nella roccia, che facilitano l’accesso alle strutture. La salita è impegnativa e richiede circa una decina di minuti, ma il panorama al termine dello sforzo vale certamente l’impresa!

grecia meteora kalambaka

Le torri sono il frutto dell’erosione dell’arenaria. iniziata milioni di anni fa ad opera di un fiume della zona. I monasteri aperti al pubblico permettono la visita solo in alcuni luoghi, come le chiese e, nei più grandi, i musei. L’ingresso alle Meteore è a pagamento per i turisti che non siano greci e il costo si aggira sui 3 euro a monastero. 

Come scegliere quale Meteora visitare? La verità è che, tutti meravigliosi sia all’interno che per il panorama mozzafiato che offrono, ognuno dei sei monasteri meriterebbe di essere visitato. Gran Meteora, o monastero della Trasfigurazione, è il più grande e visitato del complesso. Si erge su una torre alta 613 metri e venne Fondato da Sant’Atanasio delle Meteore nel Trecento. All’interno di Gran Meteora è possibile ammirare gli eccezionali affreschi del katholikon, raffiguranti le persecuzioni dei cristiani ad opera dei romani.

grecia meteora kalambaka
Gran Meteora

Il secondo per grandezza è il Monastero di Varlaam che, oltre ad un piccolo museo, custodisce un grandioso dipinto murale di Alessandro Il Grande raffigurato come un umile scheletro. I monasteri di Roussanou e San Nicola sono forse i meno turistici malgrado entrambi custodiscano opere d’arte e affreschi di raro valore. Agia Triada, posto in cima ad uno strapiombo, è il più difficile da raggiungere ma probabilmente anche il più suggestivo dei sei: non a caso nel 1981 è stato teatro delle vicende di James Bond nel 1981. 

Monastero di Roussanou

Infine, il Sacro Monastero di Santo Stefano, che insieme a quello di Roussanou è ancora abitato da suore, è la più imponente delle Meteore ed è considerata anche la più bella.

Castelli in Germania, Hohenzollern: dimora incantata nella Foresta nera

Tags

TI POTREBBERO INTERESSARE