Chi ama Londra e la frequenta regolarmente, ma anche chi ci è capitato una sola volta nella vita, sa che è una città impossibile da conoscere completamente. C’è sempre una strada, un angolo, un palazzo, una panchina, un’installazione che non si conosce o che non si è avuto tempo di scovare. Ebbene, questo è il caso di Neal’s Yard, perla di Covent Garden.

neal's yard covent garden londra

Coloratissimo e sospeso nel tempo, questo piccolo angolo di Londra sembra un quadro, un’istantanea dell’iconografia classica londinese che popola l’immaginario comune. Neal’s Yard è un vicolo ma è anche un simbolo che evoca tutta la magia inglese di altri tempi.

Si trova nel noto quartiere di Covent Garden, tra Shorts Gardens e Monmouth Street e prende il nome dallo sviluppatore del XVII secolo, Thomas Neale. Neal’s Yard è un angolo che difficilmente si scopre per caso. A meno che non si sappia dove cercare, potrebbe non rivelarsi mai agli occhi del passeggiatore distratto. Nascosto nel cuore londinese questo vicolo è raggiungibile attraverso due stradine piuttosto anonime.

neal's yard covent garden londra
Strada d’ingresso a Neal’s Yard

Neal’s Yard oggi è un’esplosione di colori che invade gli occhi e rapisce la mente catapultandola in uno spazio senza tempo. Il vicolo, però, non è sempre stato così. La sua storia è molto antica e risale al 1690, quando Guglielmo III d’Inghilterra donò l’appezzamento di terreno a Thomas Neale.

Solo negli anni Settanta, però, iniziò il processo che rese Neal’s Yard il microcosmo folcloristico che è attualmente. Infestato dai topi e pronto per essere demolito, il vicolo infatti venne salvato dalla visione di Nicholas Saunders, imprenditore e pioniere del movimento “Wholefood”.

Saunders aprì in questa strada un negozio di alimenti integrali che divenne popolare e regalò lustro alla zona. Da quel primo locale ne sorsero molti altri, negozi indipendenti e promotori di cultura alternativa che hanno contribuito a dare a Neal’s Yard il volto contemporaneo.

Nel colorato vicolo londinese si può trovare dall’alimentari biologico al salad bar, fino al centro benessere e alla boutique per surfisti. Insomma si tratta di un’inaspettata oasi di relax, lontana anni luce dalle folle del centro londinese. Un angolo cittadino totalmente slegato dai ritmi serrati della city; un “non-luogo” dove rigenerarsi a soli 5 minuti da Leicester Square.

neal's yard covent garden londra

neal's yard covent garden londra

Neal’s Yard è una piazzetta che esplode in un arcobaleno gioioso, dal fucsia al rosso, passando per il verde, il giallo e il viola. Un angolo popolato di casette dalle finestre ricoperte di fioriere e negozietti tipici che sono degli unicum nel loro genere. In questo vicolo si può incontrare l’altra faccia di Londra, quella che richiama la magia e l’incanto.

Annecy, bellezza e pace: alla scoperta della piccola Venezia della Alpi

TI POTREBBERO INTERESSARE