Bergen, città situata a sud-ovest della Norvegia, è la porta di accesso ai meravigliosi fiordi. Si tratta di una località che giace sui versanti delle montagne che si affacciano sul mare ed è circondata, per l’appunto, di fiordi, tra i quali Sognefjord, il più lungo e profondo di tutto il Paese. Bergen, fascinosa per il suo carattere diviso tra il piccolo borgo e l’anima moderna, è famosa in tutto il mondo per Bryggen, il coloratissimo porto.

Cuore pulsante della seconda città della Norvegia, Bryggen è un quartiere composto di lunghe file di edifici colorati, legno grezzo in fondamenta di pietra e tetti a timpano. L’immagine di quelle casette è ben radicata nell’immaginario comune eppure non tutti sanno che questo luogo è il simbolo della potenza commerciale che fu Bergen.

norvegia bergen città fiordi

I 58 edifici colorati  sono la testimonianza del periodo più prospero della “Porta dei Fiordi”: quello coinciso con l’arrivo degli Hansa, una Gilda di mercanti tedeschi, che a partire dal 1360 fece di Bryggen il proprio quartier generale. Proprio qui aprirono i primi uffici della Lega Anseatica e Bergen divenne una potenza economica e parte integrante dell’alleanza delle cento città dell’Europa settentrionale sino al XVI secolo.

norvegia bergen città fiordi

Anche dopo la fine della Lega Anseatica, Bryggen continuò ad essere un importante polo commerciale e il quartiere non perse mai il suo fascino e la sua vitalità, anzi! La storia e bellezza di Bryggen l’hanno resa nel tempo meta turistica per eccellenza e nel 1979 è stata riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Anche grazie al forte afflusso turistico, Bergen è divenuta la città vitale e moderna che conosciamo, pur mantenendo ben salde le tradizioni che ancora vivono tra le viuzze di quelle 58 case colorate.

Bryggen – dettaglio

Se Bryggen è un quartiere da scoprire, ricco di tradizioni come il famoso ristorante Enhjørningen, il ristorante dell’unicorno dove gustare le specialità del mare norvegese, anche il resto della città non delude affatto. La popolazione di Bergen è giovane e allegra e l’offerta di musei, gallerie d’arte, eventi culturali e mondani è davvero ricca.

Dopo aver girato Bryggen è immancabile la tappa al famoso Mercato del Pesce che si trova lì vicino: ordinato, pulito e preciso questo è un luogo che stravolge l’idea del tipico mercato. Un altro must di Bergen è la funicolare Fløibanen che sale fino al monte Fløyen, da dove si gode di una vista panoramica mozzafiato.

Gli amanti dell’arte a Bergen non possono perdere il Kode, il grande museo sull’arte, artigianato, design e musica che sorge accanto al Lille Lungegårdsvannet, un laghetto ottagonale naturale situato in centro città. I romantici, invece, troveranno certamente il tempo per la minicrociera nell’Osterfjord.

Seljalandsfoss, l’imperdibile “cascata liquida” dell’Islanda

TI POTREBBERO INTERESSARE