Seljalandsfoss è una tappa imperdibile se state pianificando un viaggio in Islanda. È una cascata che si trova lungo la costa meridionale dell’Islanda ed è protagonista indiscussa (giustamente) di molti calendari e copertine di riviste che illustrano i posti più suggestivi dell’isola.

La cascata Seljalandsfoss prende il nome dal fiume Seljalandsá che la genera e che sta per “fiume liquido”, che descrive perfettamente l’origine del corso d’acqua: il fiume, infatti, deriva dallo scioglimento dei ghiacciai del famoso vulcano Eyjafjallajokull. La “cascata liquida” è, oramai, diventata una delle mete preferite dei turisti, soprattutto gli amanti del trekking e, ovviamente, gli “armati di reflex”.

Seljalandsfoss cascata islanda

Si trova a circa un’oretta e mezza da Reykjavík ed è facilmente raggiungibile percorrendo la strada principale 1 (asfaltata) e, poi, camminando su dei sentieri sterrati tra i campi di muschio islandese. La maestosità della cascata appare fin dalla strada asfaltata e diventa sempre più risonante a mano a mano che ci si avvicina.

Seljalandsfoss cascata islanda

Il fiume salta da una scarpata rocciosa (fatta di detriti vulcanici) e si getta spumeggiante da un’altezza di 60 metri in un piccolo laghetto, creando un panorama davvero unico che spesso immortala i caratteristici arcobaleni della Seljalandsfoss. Un tempo, il fiume precipitava direttamente nell’Oceano e lo spettacolo non era così particolare, ma con le evoluzioni geologiche e con l’indietreggiamento dell’Oceano, oggi si può godere di questo quadro soprannaturale. La forza con cui l’acqua sgorga dalla parete rocciosa contrasta con la dolcezza del velo di acqua spumosa che cade nel laghetto: un’atmosfera fiabesca immersa nel verde dello scenario islandese. 

Cosa ancora più spettacolare (che la rende unica al mondo) è la possibilità di percorrere un sentiero “all’interno” della cascata che permette di avere una visuale a 360 gradi e apprezzare al meglio la straordinarietà del luogo. Il sentiero che le gira intorno è facilmente raggiungibile, anche se piuttosto scivoloso e sdrucciolevole. È consigliato, quindi, prestare attenzione e munirsi di scarpe da trekking antiscivolo e piumini impermeabili (se non volete farvi una doccia).

View this post on Instagram

#Seljalandsfoss

A post shared by §årå £ðrßê§ (@saraforbes__) on

Seljalandsfoss cascata islanda

Il momento migliore per visitare la cascata Seljalandsfoss è il pomeriggio, quando il sole la illumina completamente e la visione dei caratteristici arcobaleni è più frequente.

Brac, l’isola croata che fa la ‘linguaccia’ a tutti

Tags

TI POTREBBERO INTERESSARE