È il caso di dire che il coronavirus non ha risparmiato nessuno e vale anche per la Spagna, tra i paesi europei maggiormente colpiti dalla pandemia. E quando si parla di Spagna, il pensiero va anche alla intramontabile Ibiza. Dagli anni Settanta può essere definita capitale mondiale del divertimento estivo, ma l’estate 2020 rischia seriamente di essere un momento di pausa.

Due premesse fondamentali. Il turismo costituisce normalmente il 12 per cento del Pil spagnolo. Inoltre, il 90 per cento dell’economia di Ibiza dipende dal turismo, anzi per molti è il 100 per cento considerando che, in fondo, anche la pesca trova nei turisti i suoi consumatori finali. Gli ingressi di tutto l’anno dipendono dai mesi estivi.

spagna ibiza estate 2020 turismo discoteche

Su tutto ciò, però, incombe una grande incognita che per molti è una certezza. È per questo che le autorità dell’isola hanno previsto la perdita di 150mila posti di lavoro, tutti collegati a vario titolo al turismo. E turismo a Ibiza vuol dire anche discoteche.

Maggio è un mese chiave per Ibiza, quando le grandi discoteche danno il via alle notti magiche fino a ottobre. Vale per tutte, anche per le più celebri Pacha, Amnesia, Privilege e Ushuaïa che proprio in questo periodo cominciano ad accogliere i primi turisti stranieri. Primi tra tutti italiani e britannici, seguiti da tedeschi, francesi, americani e via dicendo.

spagna ibiza estate 2020 turismo discoteche

Anche in questo caso tutto dipenderà dalla fase 2 in Spagna. Secondo i piani del governo la normalità dovrebbe arrivare a giugno, ma gli addetti ai lavori non sono tranquilli vista l’incertezza. E lo stesso ragionamento fanno i turisti: le prenotazioni vanno effettuate con anticipo e non tutti sono disposto a scommettere sull’incertezza.

Interpellati dalla stampa di vari paesi, anche i Dj danno per persa la stagione (e l’anno di guadagni). Va da sé che la maggior parte di loro lavora principalmente durante i mesi estivi. È difficile – meglio dire impossibile – immaginare una discoteca di Ibiza con distanze, code, disinfettanti e zero contatto.

Barcellona, come arrivare dall’aeroporto El Prat al centro città. Tutte le soluzioni

TI POTREBBERO INTERESSARE