Basta dire Calabria e il pensiero va immediato a panorami mozzafiato, centri storici e artistici di rara bellezza e tratti di costa bagnati da acque limpidissime, come la famosa Riviera dei Cedri che ospita alcuni tra i paradisi balneari italiani più rinomati. San Nicola Arcella è uno di questi.

Piccolo borgo ai confini con la Basilicata, San Nicola Arcella sorge su una collina a 110 metri di altezza da cui si affaccia a strapiombo su una piccola ma preziosissima baia. Il fascino delle scogliere e delle grotte naturali in questa zona sono rinomate nel mondo e migliaia di turisti ogni anno si recano a visitare siti come la Grotta dell’Arco Magno e la Torre di Crawford.

calabria san nicola arcella mare spiagge
Spiaggietta dell’Arco Magno

Eretta dagli spagnoli per proteggersi dai pirati, la torre saracena svetta nella baia di San Nicola Arcella e deve il suo nome a Lord Francis Marion Crawford, il famoso scrittore statunitense che nell’800 vi abitò. La posizione del borgo e la conformazione geografica della zona, fanno di San Nicola una meta piuttosto ambita per i subacquei. In questo tratto di mare, quello compreso tra il borgo e Diamante, si trovano infatti i fondali più interessanti del Golfo di Policastro.

Torre di Crawford

Spiagge da cartolina, basti pensare all’attrezzata Marinella o alla più selvaggia Arco Magno, e acque cristalline attraggono la fetta più grande del turismo. Ma chiunque si avventuri alla scoperta del centro storico del borgo, s’innamora definitivamente delle bellezze storiche e artistiche che racchiude.

Arroccato intorno a San Nicola da Tolentino, la chiesa intitolata al santo patrono, il piccolo borgo (poco più di 12 chilometri quadrati) è percorso da una rete di stradine, ognuna delle quali è intrisa di una storia e una cultura tanto antiche da risalire alla Magna Grecia. Un giovane artista, Angelo Rago, ha dipinto i muri dell’intero centro storico permettendo così un passato millenario di parlare al presente attraverso volti, scene di vita e modi dire in bassorilievo.

calabria san nicola arcella mare spiagge

Quello dei murales è uno dei tanti progetti culturali e artistici che il Comune, tutt’altro che addormentato, porta avanti. San Nicola Arcella è di fatto culla d’arte e cultura ma anche il divertimento non manca. Le sere d’estate il borgo si accende e tra vinerie, botteghe, caffetterie e ristorantini e c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Isole Tremiti: facili da raggiungere, difficili da lasciare

TI POTREBBERO INTERESSARE