Altamura è passata alla storia come “Leonessa della Puglia” per via della lunga resistenza opposta dalla cittadinanza all’esercito della Santa Sede che nel 1799 la mise sotto assedio. La città sorge nel cuore dell’entroterra barese, fa parte del Gal Terre di Murgia, ed è tappa obbligata per chiunque si trovi sulla via di Matera.

puglia altamura cosa vedere mangiare pane

Sono molte le peculiarità che hanno fatto di Altamura una meta molto conosciuta e visitata. È nota sicuramente per il suo patrimonio archeologico e per le bellezze architettoniche del suo centro storico. È famosa per il suo più tipico prodotto: il pane, che nel 2005 ha ricevuto la denominazione di origine protetta, Dop.

puglia altamura cosa vedere mangiare pane

Nel 1993 la città è salita agli onori della cronaca per una delle più straordinarie scoperte paleontologiche effettuate in Italia: l’Uomo di Altamura. Si tratta degli unici resti di scheletro umano intero del Paleolitico, appartenuti a un Homo neanderthalensis vissuto tra i 180mila e i 130mila anni fa.

puglia altamura cosa vedere mangiare pane
L’Uomo di Altamura

L’Uomo di Altamura non è la sola traccia visibile di un passato così remoto. A quattro chilometri dalla città, in una cava della località Pontrelli, sono state ritrovate orme di dinosauri fossilizzate in una massa calcarea in ottimo stato di conservazione.

puglia altamura cosa vedere mangiare pane
Altamura – scorcio del centro storico

Altamura deriva il suo nome dalle mura altissime megalitiche (Alte-Mura) erette intorno al 500 a.C. La città subì molte dominazioni e conquiste che si conclusero nel 1232 con l’arrivo di Federico II, il cui regno diede il via alla rinascita della città.

Cattedrale di Altamura

Fu Federico II a far costruire quello che oggi è il simbolo religioso e storico della città: la cattedrale in stile romanico dedicata all’Assunta. Gran parte della chiesa crollò durante il terremoto del 1316 e venne ricostruita durante il regno di Roberto D’Angiò. Di grande pregio il portale, in stile gotico, ricco di decorazioni e sculture, e gli archi su cui sono scolpite 22 scene riguardanti la vita di Cristo.

Cattedrale di Altamura – il portale

Assolutamente da non perdere nella visita alla città, il Santuario della Madonna del Buon Cammino, che risale al 1747, e altre importanti chiese: la chiesa della Madonna del Rosario, del Sacro Cuore, di San Giovanni Bosco, di Santa Maria della Consolazione, di San Nicola e della Santissima Trinità.

Pulo di Altamura

Altra particolarità da visitare è il Pulo, una dolina di origine carsica che appare sotto forma di voragine con una profondità massima di 75 metri. Di notevole interesse sono poi il Museo Etnografico della civiltà contadina, e l’Archivio Biblioteca Museo Civico che vanta una collezione di inestimabile valore.

Ostia Antica, la gita ‘fuori’ Roma tra storia e leggende

Tags

TI POTREBBERO INTERESSARE