La magnificenza di Roma, impossibile da imbrigliare in scatole ad uso e consumo di visitatori frettolosi, richiede tempo e una curiosità quasi maniacale per i dettagli. Immensa nella sua bellezza, custode generosa di storia millenaria, la Città Eterna è un pozzo senza fine dove attingere alla ricerca di arte, luoghi particolari, siti di valore inestimabile. Uno di questi è il “buco della serratura”.

roma aventino buco serratura cupola san pietro

Stiamo parlando del famoso buco della serratura da cui spiare San Pietro, nello specifico la magnifica Cupola del Vaticano. La serratura in questione si trova sul colle Aventino, e precisamente sulla porta della Villa del Priorato di Malta. I romani e chi conosce questo “segreto” capitolino sa che davanti al famoso portone si trova sempre molta gente in fila.

roma aventino buco serratura cupola san pietro

Il panorama godibile dalla serratura dell’Aventino non ha eguali: il “buco” della Villa del Priorato di Malta, infatti, incornicia perfettamente la cupola di San Pietro. Si tratta di un gioco prospettico stupefacente e inevitabilmente di grande effetto su chiunque vi poggi lo sguardo. Curiosamente, poi, si tratta anche dell’unica serratura al mondo (almeno di cui si abbia notizia) da cui si può ammirare un altro Stato, ovvero il Vaticano.

roma aventino buco serratura cupola san pietro

La villa sull’Aventino è la sede istituzionale dell’Ordine del Gran Priorato di Roma dei cavalieri di Malta e vanta una lunga storia. In questo luogo sorgeva un tempo un monastero benedettino fortificato, situato in posizione strategica sull’ansa del Tevere e passato nelle mani dei Cavalieri Templari. Dopo la soppressione dell’ordine, divenne proprietà di un altro ordine religioso cavalleresco, i Cavalieri Ospitalieri.

Diverse proprietà si succedettero nel possesso di questo luogo, che, nel tempo, da monastero divenne un complesso rinascimentale. Nel 1765, grazie al Cardinale Giovanni Battista Rezzonico, venne realizzata la piazzetta d’ingresso in stile rococò, sontuosamente decorata con stemmi e trofei. Il maestoso portone di ingresso alla piazza è quello da cui si può ‘spiare’ San Pietro in lontananza.

Aventino – Giardino degli Aranci

Il luogo in cui si trova il buco della serratura è intriso di bellezza eterna e anche di una strana magia… Questa zona del colle Aventino, infatti, sembra essersi strappata al caos cittadino, regalando al visitatore una sensazione di pace e serenità.

Proprio alle spalle del portone si trova il Roseto Comunale, splendido giardino in cui le più belle rose del mondo da maggio a giugno danno spettacolo. Poco più avanti invece, si trova il celebre Giardino degli Aranci, parco con terrazza panoramica che permette un’indimenticabile vista sulla Città Eterna.

Dal ‘fallo’ di Nettuno al 666: i 7 segreti di Bologna

Tags

TI POTREBBERO INTERESSARE