Lucca, meglio nota come la “Città delle Cento Chiese”, è uno dei gioielli italiani che devono assolutamente essere visitati. Si tratta di una città che dà il meglio di sé se vista dall’alto. Il colpo d’occhio migliore su Lucca si ha dalla Torre Guinigi o, meglio ancora, dalla vertiginosa Torre delle Ore.

Da questi due punti, infatti, si gode di un panorama mozzafiato della cittadina toscana. La vista dall’alto di Lucca regala un quadro d’insieme che permette di rintracciare l’armoniosa bellezza di una città che conserva la struttura urbanistica romana.

toscana lucca cosa vedere attrazioni

Le cose da vedere a Lucca sono molte, ma con un itinerario ben studiato è possibile riuscire a visitare la città in un giorno, senza rimanere delusi. Idealmente si può iniziare il giro partendo da quella che è una delle più belle piazze d’Italia. Piazza dell’Anfiteatro. Costruita a partire dal 1830 dall’architetto Nottolini, riprende l’antico tracciato dell’anfiteatro romano.

Si accede alla piazza, che non ha altre aperture, da quattro piccole porte a volta che le donano un aspetto “chiuso” del tutto particolare e armonioso. Con i negozi e i locali che custodiscono al loro interno i resti delle costruzioni romane inglobate all’epoca della costruzione della piazza, questo luogo rappresenta il cuore di Lucca.

toscana lucca cosa vedere attrazioni
Piazza dell’Anfiteatro vista da uno degli ingressi

Altra tappa obbligata è certamente il Duomo di Lucca: la Cattedrale di San Martino famosa per l’asimmetria del lato destro della facciata, che si dovuta adattare alla già esistente torre campanaria. Sulla facciata policroma che si ispira al Duomo di Pisa c’è la statua di San Martino mentre all’interno sono custodite opere d’arte straordinarie, tra cui l’antico crocifisso del Volto Santo (o Santa Croce) che rappresenterebbe il vero volto di Cristo.

Gli altri luoghi di culto imperdibili della città sono la romanica Basilica di San Frediano, tra le più antiche di Lucca, e la maestosa Chiesa di San Michele in Foro.

Duomo di Lucca – Cattedrale di San Martino

Non solo chiese, Lucca custodisce al suo interno altri luoghi imperdibili a cominciare dalle imponenti mura. Non tanto alta, quanto lunga (ben quattro chilometri per 30 metri di larghezza), questa cinta muraria, costruita tra il 1504 e il 1645, è l’unico esempio di mura difensive dell’età moderna arrivate intatte fino ai nostri giorni.

Visitare Lucca significa anche scalare i 207 scalini della Torre delle Ore, dal 1471 orologio pubblico della città. Questa è la torre più alta di Lucca e, insieme a Torre Guinigi, è l’unica sopravvissuta delle 250 torri che dominavano sulla città nel Medioevo.

Torre delle Ore

Lucca non manca di santuari dello shopping e tra questi via Fillungo è la più importante La via attraversa il centro storico ed ospita numerosi negozi e boutique, alcuni dei quali conservano ancora le insegne d’epoca. Su via Fillungo si affacciano diversi palazzi storici: il Palazzo Brancoli Busdraghi, Palazzo Buonvisi, Palazzo Trenta e altri. Se via Fillungo è la via centrale di Lucca, piazza Napoleone, custode le palazzo Ducale, è un altro simbolo cittadino imperdibile.

Sant’Agata de’ Goti, la perla del Sannio tra i borghi più belli d’Italia

Tags

TI POTREBBERO INTERESSARE