Non sono solo i vip a partire per le vacanze portandosi anche il proprio cane o gatto e documentare tutto nei social. Per l’estate 2020, secondo una indagine commissionata dal portale Facile.it all’istituto di ricerca Emg Acqua, più di 3,5 milioni di italiani faranno lo stesso. Il che significa che tra i proprietari di animali domestici che andranno in vacanza, circa uno su tre non lascerà a casa il proprio amichetto. Nel dettaglio, il 47,7 per cento di chi possiede un cane e il 47,5 tra i residenti nel Sud o nelle Isole.

Ma si sa che per viaggiare in compagnia degli animali vanno tenute in considerazione adeguate misure organizzative. E, difatti, quasi quattro proprietari su 10 hanno dichiarato di tenere in considerazione le esigenze del proprio animale prima di scegliere dove trascorrere le ferie. Di conseguenza, spiega la ricerca, 3,6 milioni di italiani hanno dichiarato di privilegiare mete vicine e a poche ore di distanza perché l’animale non tollera viaggi troppo lunghi. Inoltre, 3,7 milioni hanno detto di scegliere posti raggiungibili in auto giacché il loro amico a quattro zampe non adora viaggiare con altri mezzi.

animali domestici in vacanza italia

Sempre considerando la ‘piccola presenza’, quattro proprietari di animale domestico su dieci questa estate hanno scelto una casa, sia di proprietà (22,5 per cento), affittata (17,5) o di un parente (2,7), mentre il 20 per cento si divide tra campeggio con tenda o soggiorno in camper/roulotte. Solo l’11,3 per cento di chi viaggia con il proprio animale sceglie un villaggio vacanza e l’8,8 per cento un hotel o bed&breakfast.

Ciò che i proprietari di animali domestici continuano a ignorare o non considerare sono le polizze assicurative ad hoc, per corprirli da eventuali imprevisti durante le vacanze estive. Il 62,6 per cento dichiara di non conoscere affatto questa tipologia di polizze. Ma sono circa 550mila i proprietari che hanno dichiarato di aver sottoscritto in passato copertura specifiche per animali in vacanza e circa 633mila coloro che hanno intenzione di farlo.

Cancellata la Maratona di New York 2020: è la seconda volta dal 1970

TI POTREBBERO INTERESSARE