È dalla sua entrata in vigore che il Bonus vacanze attira critiche. Non per l’idea, che è quella di stimolare il turismo interno in un periodo di massima difficoltà per un settore nevralgico, ma per la risposta sul versante di chi è chiamato ad accettarlo. Secondo una indagine di Federconsumatori, difatti, meno della metà delle strutture, con precisione il 46 per cento, riconosce ai propri clienti l’agevolazione.

Tra le strutture interpellate, inolte, il 19 per cento sta ancora decidendo cosa fare, mentre il restante 35 ha scelto di non permettere alle famiglie richiedenti di avvalersene. Eppure le richieste da parte dell’utenza, stando ai dati dei ministero del Turismo, non mancano, anzi.

bonus vacanze rifiuto agevolazione dichiarazione redditi

Sulla questione, per la parte di sua competenza, si è pronunciata l’Agenzia dell’Entrate, cioè sul fatto che oltre la metà delle strutture non voglia accettare l’agevolazione da recuperare poi come credito di imposta. l’ufficio fiscale ha reso noto che qualora la struttura scelta per il proprio soggiorno non dovesse accettare il Bonus vacanze, il cliente-contribuente potrà comunque inserire il 20 per cento del valore come detrazione nella prossima dichiarazione dei redditi.

L’importo dell’agevolazione, infatti, viene riconosciuto per l’80% come sconto immediato presso la struttura e per il 20% come credito di imposta per il cliente. Questa seconda parte potrà essere recuperata in ogni caso. L’importante è che la fattura sia intestata al soggetto che effettuerà la dichiarazione dei redditi.

A tal fine va presa in considerazione la spesa complessiva, che dovrà essere superiore all’importo del Bonus Vacanze. Se inferiore, difatti, la percentuale da portare in detrazione sarà modulata di conseguenza. Ipotizziamo una famiglia di quattro persone che ha ottenuto un bonus di 500 euro e ne spende 450. Sarà quindi 450 euro la cifra massima da considerare. Di conseguenza, in caso di rifiuto da parte della struttura ricettiva, la detrazione sarà il 20 per cento di 450 euro, 90 euro.

TI POTREBBERO INTERESSARE