Gardaland riapre le porte del divertimento il 13 giugno. Nell’attesa, il parco di Castelnuovo del Garda ha reso noto il protocollo di sicurezza. Innanzitutto, è decisa una riduzione degli ingressi giornalieri ricorrendo al numero chiuso di visitatori. Inoltre, un nuovo sistema di prenotazione online chiederà di indicare in modo vincolante il giorno di visita, al fine di tenere preventivamente sotto controllo gli accessi e ridurre il rischio di assembramenti all’ingresso. La dirigenza di Gardaland fa sapere che sarà così garantita una superficie di 30 metri quadrati per ogni visitatore.

gardaland riapertura 13 giugno protocollo sicurezza

“Saranno fruibili tutte le attrazioni all’aperto mentre, almeno in un primo momento, le attrazioni indoor e i teatri resteranno chiusi”, informa l’ad di Gardaland, Aldo Maria Vigevani. Il nuovo protocollo prevede l’eliminazione del rischio di assembramenti e la sanificazione continua degli ambienti. Il personale addetto alla pulizia, garantirà la sanificazione di tutte le aree comuni, toilette, punti di contatto più elevati e attrazioni, disinfettate a ogni giro. I visitatori saranno anche invitati a lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone presso le toilette e a disinfettarsi con il gel.

Infiine, segnala una nota del parco divertimento, “Per ridurre il numero di persone e il tempo di attesa nelle file sono state introdotte nuove funzioni nell’applicazione Gardaland app grazie alla quale gli ospiti potranno da quest’anno prenotare il proprio turno di accesso alle attrazioni, il proprio posto al ristorante oppure un servizio di take away in un punto ristoro”.

Ryanair torna a volare, ma con nuove regole per i passeggeri

TI POTREBBERO INTERESSARE